lunedì 6 maggio 2013

GRILLETTO NUMERO UNDICI: Cittadino Nicola Morra ovvero il Filosofo (copione anch'egli) al potere

(Prendete un ddl a caso del MoVimento Cinque Stelle e statene certi: è copiato da un ddl già presentato in passato).

Cari amici della rete, è con enorme piacere che mi occupo nuovamente dei grilletti. Come forse saprete, combatto contro le forze oscure della Commissione Trilaterale dell’emendamento D’Alia alla biowashball, alleatesi con il Gruppo Bilderberg e la sovranità monetaria che lascia scie chimiche, le quali si sono unite contro di me, cittadino come gli altri, per oscurare i curricula e le dichiarazioni di intenti dei parlamentari graziosamente ospitati nel sito di Beppe Grillo, capo.

Il lavoro è pertanto complesso, ma non disperiamo! L’importante è: Credere! Obbedire! Svegliarci! E continuare con la presentazione dei cittadini nostri dipendenti. Oggi è il turno di Nicola Morra, Filosofo, eletto al Senato nella circoscrizione Calabria. Un Filosofo che prima che Filosofo è anche vittima di copiatura, come già accaduto ad altri illustri esponenti del MoVimento Cinque Stelle.


Ecco, come vi dicevo la censura degli hacker dell’Udc ha colpito il sito di Beppe Grillo: il curriculum e la dichiarazione di intenti di Nicola Morra non sono più leggibili. Solo che noi del MoVimento Cinque Stronzi siamo più forti degli hacker di Scelta Civica e con le nostre notevoli risorse a disposizione vaghiamo per la rete alla ricerca di libera informazione, finché la troviamo. Qua potete leggere il curriculum e la dichiarazione di intenti di Nicola Morra, senatore, cittadino e soprattutto filosofo. Ma se non avete voglia di leggere, ci sono, io, uno scribacchino al vostro servizio:


Nicola Morra non crede, non si batte, non si impegna. Lui prova rabbia e basta. E ci promette che ci riprenderemo un paese bellissimo che quei kattivoni della ka$ta ci hanno fregato. Ladri!


In che valori credete voi? Pace? Libertà? Copiare i ddl? Eguaglianza? Tutto sbagliato! Bisogna credere nella polis!!!1! Nicola Morra non ha mai votato perché Occhetto non è migliore di De Mita, D’Alema non è migliore di Berlusconi, e primi non hanno risolto il conflitto di interessi. Ma chi sono i primi? Occhetto e De Mita? Comunque è vero, Occhetto poteva benissimo risolvere il conflitto di interessi: quale primo segretario del Pds ne aveva tutte le facoltà. Lasciamo perdere la politica, per un attimo, e concentriamo sulla filosopoesia: “eguali eran nel non porsi al servizio dei cittadini”. Come suona bene! Musica per le nostre orecchie!!!1!


La funzione politica degli insegnanti! Ditemi voi se non è un concetto filosofico bellissimo. Lo apprezzano particolarmente anche in Corea del Nord. E che dire, inoltre, di Lorenzo Milani: passato alla storia per le sue realizzazioni, un po’ come Pippo Inzaghi. A noi del MoVimento Cinque Stronzi, inoltre, piace particolarmente il concetto innovativissimo “recuperare risorse eliminando sprechi”. Non ci ha mai pensato nessuno! Meno male che ci siamo noi del M5S!!!1! Servono risorse? Eliminiamo gli sprechi. Fatto!


“Un contadino od un artigiano posson avere più cultura e dunque più dignità di un docente universitario”. Giusto!!!1! E vorrei sottolineare anche quel “od”, congiunzione eufonica che fa incontrare filosofia e verbale dei carabinieri, perché nessuno deve rimanere indietro!


Grazie Filofosofo Cittadino Nicola Morra, grazie! Mai avrei creduto, nella mia vita, di ritrovare in una stessa frase Kant e Roberta De Monticelli. La Critica della ragion pura e gli appelli su Repubblica! Perché è importante dire pane al pane e vino al vino!


Ma che cosa vuol dire? Cittadini che avete figli a scuola, finalmente potete dormire sonni tranquilli! Il Filosofo entusiasticamente si proietta a lavorare su scuola e università, affinché si evinca la grandezza della speranza di una civiltà!


Lo sapevo io che dietro tutto ciò c’era la temibile lobby dei Bidelli Bilderberg. Adesso però è finita la pacchia!!!1! 

Vediamo ora, più nel dettaglio, a cosa si ispirerà l’azione del Filosofo Nicola Morra in Parlamento (tenendo presente che il pane al pane e vino al vino di Roberta De Monticelli saranno per lui una luce guida). Vi presento un programma chiaro, preciso, dettagliato. Quasi non ci sarebbe bisogno di spiegazioni, tanto è preciso e puntuale. Alla facciaccia di tutti quelli che dicono che il MoVimento Cinque Stronzi è un'accozzaglia di gente e idee a caso, tutte a km zero. Leggiamo, e facciamoci una cultura:


  1. Si produce per soddisfare bisogni reali. Solo cibo, dunque. E cartaigienica. Tutto il resto è superfluo. Vedi come ti rilancia l’economia, il Filosofo!
  2. Il benessere del singolo non può essere disgiunto da quello degli altri. Giusto, meglio tutti tristi e poveri uguali, piuttosto che qualcuno più felice e ricco degli altri. 
  3. No violenza, no guerra. Sempre che non si individui il “vero avversario da sconfiggere". 
  4. La rendita impigrisce e rende svogliati e indolenti. Tutti attivi, invece, col Filosofo al governo. Altro che indolenza! Energia! Filosofia! Pane al pane! 
  5. Grazie alla cultura manderemo a lavorare certi lestofanti. Bravo Nicola! Anche perché se l’ignoranza ha dato lavoro a 163 persone, figuriamoci cosa può fare la cultura!
Ah, che programma! Che Filosofo! Che cittadino! Ma cosa può proporre un senatore del genere se non un ddl, in qualità di cofirmatario, intitolato "Disposizioni concernenti il divieto di propaganda elettorale per le persone appartenenti ad associazioni mafiose e sottoposte alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza".

Non ci crederete, ma il titolo è casualmente uguale a una proposta di legge dell'onorevole (onorevole, mica cittadino) Aurelio Misiti, uno che nella sua brevissima carriera politica, iniziata solo nel 1968, ha militato nel Pci, Idv, Mpa, Pri e ora fa parte di Forza del Sud.

Come al solito fanno questi trasformisti della politica, anche il Misiti ha copiato il MoVimento Cinque Stronzi ben cinque anni prima, intitolando così il suo progetto di legge: "Modifiche alla legge 31 maggio 1965, n. 575, in materia di divieto di svolgimento di propaganda elettorale nei confronti delle persone appartenenti ad associazioni mafiose e sottoposte alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza".

Adesso però io dico: BASTA!!11!!! NON CI STO!!!11! Non è possibile che tutti copino il MoVimento Cinque Stronzi! Anche se lo fate prima, vi becchiamo lo stesso!!11!!

PANE AL PANE!!!11!  
SVEGLIA!!!!1!!! 
VINO AL VINO!!!!1!!!11!  

6 commenti:

  1. Vorrei sapere dall'alto di quale pulpito ci si permette di giudicare Don Lorenzo Milani e Roberta De Monticelli. D'altronde il pressappochismo ha prodotto l'Italia che abbiamo. Prima di scrivere stronzate, informatevi, i 5 stronzi siete voi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetterai che Roberta De Monticelli nella stessa frase insieme a Kant è come parlare di calcio e dire "Cazz.. giocatori come Pelè, maradona e Peppe Criscuolo non ce ne son più"
      Come chi è Peppe? E' un amico mio

      Elimina
  2. Ma tu chi sei?
    Qual'è il tuo lavoro?
    Chi voti?
    Da come scrivi ti consideri palesemente illuminato e intellettualmente superiore a tutti i soggetti citati nei tuoi post, peraltro scritti con l'intento di divertire ma che divertenti non sono.
    Hai un blog completamente anonimo, dal quale cerchi di prendere per il culo, di nascosto e con metodi infantili, persone che di fatto non conosci e che hanno trovato il modo di sedersi in parlamento e discutere dell' Italia.
    Sei sicuramente un coglione. Con un sacco di tempo da perdere. O forse no, sei un illuminato.
    Non lasciarmi nel dubbio, dimmi almeno un nome di qualcuno che ritieni meritevole di lode, o illumina il mondo e dacci la soluzione.

    Luca, quasi 27 anni, in cerca di qualcuno da votare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mettiamola così allora.
      Diciamo che essere SOPRA la media dei cittadini grillini è abbastanza semplice
      Tra quelle che dicono "Le sirene esistono, le han fatte vedere in TV" (oddio, io vedo Banderas che gioca alle tre carte con le galline) o quelle con "Gli scioperi son pagati con soldi pubblici" passsando per quella che "Non c'è limite d'età per diventare Presidente della repubblica" difficile non è

      Di Morra ricordo una chicca fantastica, mi pare da Formigli, n intervista solitaria

      "Io sono stato scelto dalla base. E' il terriotrio che mi ha scelto ecc ecc"

      bene, poi vai a vedere quante preferenze avesse avuto alle parlamentarie e scopri che eran 30 (TRENTA !!!)

      Ma che andasse a cag..

      Elimina

EsPrimITI aNKe tU KONTRO la KASTA!!1!1!!!