lunedì 22 aprile 2013

L'AVVELENATO

Ma se io avessi previsto tutto questo
dati causa e pretesto...
 
I populisti, di qualunque stirpe essi siano, si riempiono la bocca di popolo popolo popolo e se ne fanno portavoce, senza che nessuno abbia chiesto niente. Anche perché il popolo, godo nel dirlo, non esiste. Esistono gli individui, ognuno con le proprie idee: talvolta quelle di qualcuno combaciano con quelle di qualcun altro. Talaltra, molto più spesso, sono diverse. Bisogna diffidare da chi ciancia di popolo: di solito ha in mente di imporre il volere e gli interessi di una parte a tutti quanti. I populisti non rappresentano il popolo, rappresentano solo una parte che vorrebbe essere popolo. Siccome il popolo non esiste, non ha idee, non ha opinioni, non ha niente proprio perché non esiste, ne prendono una parte e la elevano a popolo. Chi non si schiera e si sottomette è ladro, è ka$ta, è da additare, è da espellere, è pagato, è burattino, è servo. Semplicemente non capiscono il dissenso, non capiscono che qualcuno la pensi divertamente. Dal momento che loro sono il popolo, se non la pensi come loro sei fuori dal popolo. Lo si capisce anche dalla scelta dei termini, ad esempio quella di non definirsi partito. Eppure partito, etimologicamente, sta a indicare una parte. Molto più onestamente, dunque, si dice chiaro e tondo "noi rappresentiamo una parte" sottintendendo che ne esistano tante e che ognuna sia degna e libera di essere rappresentata. (e comunque qualunque organizzazione che si presenta alle elezioni e compete per il voto popolare è un partito).

Insomma, una marea di banalità per chi sia andato a scuola, delle enormi verità, invece, per chi come i grillini a scuola c'è stato ben poco. E quando c'è stato era distratto.

Hanno passato due giorni a stracciarci le palle con il colpo di stato, il golpettino, la volontà popolare calpestata, senza nemmeno rendersi conto di essere ridicoli. Adesso, i primi risultati del Friuli Venezia Giulia ci dicono che in quella regione hanno dimezzato i voti e si attestano intorno al 20%, quasi 8 punti percentuale al di sotto di quanto avevano ottenuto alle politiche di nemmeno due mesi fa.

Non siete il popolo, non lo rappresentate, siete solo un partito di deficienti indottrinati da un comico avvinazzato che vi tratta, lui si, come burattini, dicendo A oggi e B domani, pretendendo comunque di avere sempre ragione. 

Se sapete cosa sono dignità e orgoglio, chiudete quei cazzo di blog e forum e meetup che frequentate e mettetevi a studiare. Non è mai troppo tardi per imparare.

Andate affanculo voi, una buona volta.

... ho tante cose ancora da raccontare per chi vuole ascoltare
e a culo tutto il resto!

2 commenti:

  1. Pare che la kasta ti abbia compromesso il blog.

    Non mollare e torna ad informarci sui cittadini parlamentari, anche se francamente spero che la differenza fra la top ten e il resto del gruppo sia sostanziale; no notevole; anzi enorme :)

    RispondiElimina
  2. Ora il lavoro è molto più complicato, devo andare a cercarmeli uno per uno. Prima erano là, tutti in fila, l'unica fatica da fare era quella di leggere. Mannaggia a Casaleggio.

    RispondiElimina

EsPrimITI aNKe tU KONTRO la KASTA!!1!1!!!